venerdì, marzo 14, 2014

Torta mimosa e il mio piccolo errore


La mia prima mimosa,una delusione per me!!! Sicuramente l'errore è stato mio perchè ho avuto la "fantastica" idea di prepararla venerdì sera per il pranzo della domenica. 
Per quanto riguarda la chantilly al limone non c'è stato nessun tipo di problema,ma il pan di spagna fuori secondo me è risultato gommoso... la prossima volta non farò lo stesso errore.
Ecco come l'ho realizzata

Per il pds teglia 26
INGREDIENTI:
6 uova intere
3 albumi
190 gr di zucchero
100 gr di farina
100 gr di fecola di patate
1 bustina di vanillina o scorza di limone grattugiato
1 pz di sale

INIZIAMO
In una ciotola abbastanza capiente mettiamo le uova intere, i tre albumi,lo zucchero e un pizzico di sale e iniziamo a montare le uova con delle fruste elettriche per non meno di 15/20 minuti. Quando le uova avranno quintuplicato il loro volume fate la prova "scrittura". Dopo di che in una ciotola uniamo la farina la fecola e la vanillina e setacciandola uniamola alle uova, e con una frusta a mano incorporiamo la farina al composto con dei movimenti delicati dall'alto verso il basso per evitare che il composto si smonti.Terminata la farina versiamola in una tortiera, facendola cadere sempre al centro, e poi inforniamo in forno già caldo a 180° per 30/40 minuti (dipende dal forno) , fate sempre la prova stecchino ed evitate di aprire il forno per i primi 20 minuti.

Per la chantilly al limone


 Per la Crema Chantilly al limone:
200 ml di latte fresco intero
50 ml di limoncello io uso il mio questo qui
1 uovo intero
75 g di zucchero
40 g di farina 00
la buccia di un limone non trattato 
100 g di panna fresca

Mettete in un pentolino il latte e il limoncello e la buccia di limone e portate quasi a bollore. Nel frattempo in un altro pentolino sbattete bene l'uovo con lo zucchero. Aggiungete la farina setacciata e amalgamate bene. Dopo aver eliminato la buccia di limone, versate il latte caldo e fate rapprendere a fuoco bassissimo mescolando sempre. In 3 minuti circa è pronta. Fate raffreddare completamente la crema al limone ed aggiungete la panna montata leggermente zuccherata (io di solito metto 10 gr di zucchero per ogni 100 ml di panna), mescolando delicatamente per non fare smontare il composto, in modo da ottenere una crema chantilly al limoncello.

Per la Bagna al limoncello: 
150 gr d'acqua
75 gr di zucchero
la scorza grattugiata di un piccolo limone non trattato
limoncello qb (quantità a piacere) 
Preparate la bagna facendo bollire a fuoco vivo, per circa 15 minuti, l’acqua con lo zucchero e la buccia di un limone.Aspettate che si intiepidisca ed aggiungete del limoncello, in quantità a piacere, secondo il vostro gusto.

Assemblaggio della torta:
Dopo aver fatto raffreddare bene la base, eliminate delicatamente la crosticina superiore aiutandovi con un coltello e livellando bene il pan di spagna. Ora tagliate superiormente un disco dello spessore di circa 1 cm e mettetelo da parte. Scavate delicatamente nell'interno la base restante in modo da formare un incavo al centro della torta in cui successivamente inserirete la crema. La parte interna della torta che avrete scavato sarà quella che andrà a formare l'effetto mimosa. Tagliatela a cubetti piccoli e mettetela da parte. Ora bagnate la parte dell'incavo con la bagna al limoncello. Farcite con la crema chantilly al limone, sovrapponete il disco tenuto da parte bagnandolo prima con la bagna al limoncello e poi ricopritelo di crema. Con l'aiuto di una spatola, glassate bene con la crema anche i bordi della torta e poi decoratela coi cubettini di mimosa tenuti da parte facendoli aderire delicatamente. 


3 commenti:

  1. Questa torta è fantastica, brava Rachele! E grazie per aver segnalato la tua imprecisione nella fattura, ne farò sicuramente tesoro :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ily,bhe si che senso ha mettere tutto alla perfezione,la torta non era affatto male,ma il pds fuori si,, la prossima volta andrà meglio,ti abbraccio

      Elimina
  2. Ciao ti ho lasciato un premio sul mio blog http://cucinainprosa.blogspot.it/2014/03/premio-liebster-award.html?m=1

    RispondiElimina